Gennaro Falcone nasce il 3 agosto 1970 a Cosenza dove vive ed opera. Deciso ad educare le sue attitudini innate verso ogni forma d’arte, frequenta il liceo artistico “U. Boccioni” della sua città.

La sua passione per il sottile fascino dell’antiquariato lo spinge a partecipare ad un corso di restauro di dipinti antichi organizzato dalla Domus Aurea a Todi (PG).

Studia all’Istituto Teologico-Filosofico a Viterbo, dove consegue il baccellerato in Sacra Teologia, nel tentativo di saziare la sete d’Infinito sprigionata in lui dalla fede cristiana.

Un lungo percorso creativo lo ha visto fedele discepolo dell’arte nelle sue forme più classiche. In concomitanza al suo vissuto di persona, è giunto all’arte sacra delle Icone ortodosse e da questa alla preziosità dell’Arte bizantina, caratterizzante del territorio calabrese, dalle cui peculiarità di mostrare l’Invisibile e di lasciarne presagire la grandezza e la meraviglia è attratto. Il suo punto di partenza è stato il Fondo Oro per recuperare con i suoi quadri la Luce espressa nelle raffigurazioni orientali, oggi offuscata da altre luci.

Nella sua pittorica coincidono la novità di uno stile personalissimo con la classicità dei materiali da sempre usati nell’arte sacra. Alla foglia d’oro si sono via via aggiunti la pasta di legno, il bitume giudaico, i colori acrilici, le tessere di vetro, la tela grezza di sacco, il materiale plastico, a voler mostrare il Divino accanto alla fragilità umana.

Il 25 marzo 2010 fonda con la moglie Luisa Marra il Centro di spiritualità coniugale e familiare “La Casa sulla Roccia”; il centro nasce in un ex convento dei padri Cappuccini a Castiglione Cosentino con la benedizione dell’Arcivescovo P. Salvatore Nunnari.

Considerato “autore di interesse critico particolare”, è presente nel “Catalogo dell’arte moderna italiana” edito da Giorgio Mondadori n° 38 e nel n°46 quale artista selezionato.

Hanno scritto di lui: Tonino Sicoli, Gianni Mazzei, Antonio d’Amico, Nicolina Bianchi, Carmen De Stasio.

Vittorio Sgarbi come membro del Parlamento della Legalità ha firmato una pergamena all’artista attestando i valori che esprime con la sua arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + quattro =