Maresca Giuseppe - Notturno asiatico - olio su tela - cm. 50x60 BR
Notturno asiatico – olio su tela – cm. 50×60

Giuseppe Maresca, nato a Roma l’8 Febbraio del 1953, nel 1960 si trasferisce a Napoli per motivi familiari, ove rimase fino al 1988, anno in cui vinse un concorso nello Stato trasferendosi a Roma.

Nella sua permanenza a Napoli dal 1960, fino all’adolescenza, e la gioventù, dopo la licenza media, si iscrisse all’Istituto d’Arte “Filippo Palizzi” nel 1968, nella sezione “Scultura”, sotto la guida dei Professori; Natalino Zullo, Toma Radames, Francesco Chiarenza e Carmine Servino, qui si diplomò col titolo di Maestro d’Arte dopo 3 anni, proseguendo negli studi, prendendo la Maturità in Arte Applicata, nel 1973, intanto iniziò le prime esperienze pittoriche negli anni che vanno dal 1970 al 1973, influenzato, da diverse correnti, e non di meno dall’esempio di colleghi dell’Istituto del quale ammirava la loro bravura, e le capacità creative, oltre a pittori ed amici del padre che gli dettero l’opportunità di frequentare i loro studi, e imparare da loro i primi segreti del mestiere. In quegli anni partecipò a diverse mostre collettive, ove ebbe diversi riconoscimenti, nel 1973 si iscrisse all’Accademia di Belle arti di Napoli, ove rimasi per 4 anni, fino al conseguimento del Diploma di Accademia di Belle Arti, nel ramo Scultura e riconosciuto in seguito come Laurea in Arte. All’epoca ebbe come maestri, il prof. Alfio Castelli, scultore e titolare della cattedra di Scultura ed il maestro Giovanni De Vincenzo.

Intanto per potersi mantenere negli anni che correvano dal 1975 all’anno 1978 (anno del servizio militare), ebbe il piacere di insegnare Discipline Plastiche, all’Istituto Statale d’Arte “Filippo Palizzi”, che lo vide allievo, con grandi soddisfazioni, sia morali che economiche, nel frattempo, conobbe un mercante d’arte, che apprezzò i suoi dipinti e iniziò una collaborazione durata per ben 12 anni, e di li che poi ebbe un indirizzo prettamente figurativo, dopo questa collaborazione lunga ben 11 anni, con lui ed altri galleristi, che ebbe il piacere e l’onore di conoscere, ed avere consigli da pittori già con grande esperienza , rispetto alla sua, e che gli fu di grande aiuto, inoltre lavorò anche per diversi clienti privati che apprezzando la sua arte pittorica, gli commissionarono diversi quadri, oltre ad eseguire un restauro di un dipinto in un appartamento antico della vecchia Napoli, sempre con sua grande soddisfazione sia economica che morale! E lavorando ininterrottamente anche 12 ore al giorno, per lui era diventato il mestiere di “pittore”.

Nel lontano ormai 1987 si sposò e nel 1988 si trasferì a Roma per andare ad occupare un posto nello Stato. Nel corso di questi anni, ha svolto la sua attività di pittore d’Arte, con l’impegno e la tenacia di sempre intervallata da momenti di fermo, purtroppo per motivi familiari e di salute.

Oggi nonostante occupi un posto di prestigio, all’interno del Ministero dello Sviluppo Economico, che gli permette una certa tranquillità economica, spesso prende posto davanti al suo cavalletto, traendo ispirazioni per nuove opere pittoriche.

giuseppe.maresca@mise.gov.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 17 =