Laura Pozzi Rinaldi - Ritorno - acquaforte, acquatinta, cera molle - cm.35x50

Ritorno – acquaforte, acquatinta, cera molle – cm.35×50 – Laura Pozzi Rinaldi 

Biografia

Laura Pozzi Rinaldi, nasce a Suna di Verbania nel 1945. Dopo aver conseguito il diploma di Geometra, l’interesse per l’arte la porta a conseguire la Maturità Artistica presso il Liceo Artistico di Brera a Milano.

Frequenta per qualche anno, a Milano, lo studio d’arte dell’incisore Pietro Diana, dedicandosi in particolare a ritrarre la figura femminile.

L’Artista, attraverso le Acqueforti, rivela quanto di più concreto e faticoso stia dietro al lavoro creativo di chi l’arte la pratica e la vive come profonda espressione di sé, come comunicazione di stati particolari del pensiero.

Laura Pozzi Rinaldi nel 1996 è entrata a far parte dell’Associazione Italiana Ex Libris: A.I.E. e nello stesso anno è stata inserita nell’archivio storico di consultazione del Museo delle Arti e Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Bandera di Busto Arsizio (Va).

Collaborando col Centro d’Arte e Cultura Torre Strozzi di Parlesca (Pg), l’artista ha partecipato al progetto voluto da “VENETIA-ARTE” di abbinamento nell’emissione di buste primo giorno con incisioni artistiche su soggetti scelti dalle emissioni filateliche nazionali.

L’Associazione Internazionale “Il Collezionista” di Roma durante una mostra in sala Traspontina in Vaticano  ha conferito all’Artista la targa “Roma Arte 2000: i migliori artisti del Giubileo”.

Laura Pozzi Rinaldi dall’anno 2001 collabora con la Fondazione Culturale “Il Pellicano” di Trasanni di Urbino.

La Galleria d’Arte Contemporanea del Chiostro di Voltorre (Va) in collaborazione col Museo d’Arte Contemporanea di Albissola hanno organizzato nel 2002 la manifestazione “Tra Terre Amarcord Albissola, ceramiche d’autore” a cui hanno partecipato 44 artisti Italiani. Laura Pozzi Rinaldi ne ha fatto parte.

Nel 2004 presso la Galleria d’Arte Contemporanea del Chiostro di Voltorre si è tenuta una mostra internazionale di arte Raku a cui Laura Pozzi Rinaldi ha partecipato.

Nello stesso anno è entrata a far parte dell’Associazione Nazionale Incisori Italiani, con pubblicazione di alcune sue incisioni sul loro catalogo.

Nel 2006 sotto il logo “Ceramiche 150”  si sono tenute varie manifestazioni per la celebrazione del 150° di fondazione delle Ceramiche di Laveno Mombello.

L’artista nel 2010 entra a far parte del progetto Arte Contemporanea nella Ceramica. E’ un Progetto che nasce dalla volontà di valorizzare dell’artigianato “made in Italy” di alto livello con semi lavorati di Deruta.

Sue incisioni ed opere in ceramica sono conservate sia presso collezioni private che in Musei italiani ed esteri.

Diverse opere sono state in permanenza presso la Torre Strozzi di Perugia fino alla chiusura della stessa a causa della prematura scomparsa del proprietario e gallerista.

Altre opere sono in permanenza presso la galleria San Zaccaria di Venezia.

PERSONALI

1997               dal 30/11 al 07/12                Sala Nicolini, Varese: “Voglio tornare a sognare”

1999               dal 06/02 al 28/02               Villa Recalcati (sede della Provincia), Varese:

“L’impronta della memoria”

1999               dal 15/05 al 30/05               Chiesa di San Vito, Somma Lombardo: “L’Arte per L’Arte”

1999               dal 02/10 al17/10                Centro Civico, Castellana: “Acqueforti-Acquetinte”

2000               dal 01/04 al 09/04              Villa Fara Forni, Vedano Olona: “Acqueforti-Acquetinte”

2000               dal 15/07 al 23/07               Biblioteca Comunale, Bodio Lomnago: “Acqueforti-Acquetinte”

2000               dal 02/09 al 16/09              Sala Broletto, Gallarate: “Acqueforti-Acquetinte”

2000               dal 25/11 al 22/11               Galleria AT arte di Agnese Tunesi, Gemonio

2001               dal 10/03 al 13/03               Sala Nervi, Torino

2001               dal 12/05 al 20/05               Sala Nicolini, Varese: “Acqueforti-Acquetinte”

2002               dal 04/05 al 02/06              Cassa di Risparmio Ag. 9, Ferrara: “Acqueforti-Acquetinte

2005               dal 14/08 al 01/09               Chiostro di Voltorre Gavirate (Va): “Segni di natura”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − otto =