Luigi Curreli - Viaggi infiniti. Tappa n.7 - 2015 - 100x150x1 cm

Nato a Sanluri (VS) il 02/01/1962 e residente ad Oristano. Laurea in Medicina e Chirurgia – Specializzazione in Oncologia medica.

Attività scientifica: E’ autore e coautore di 196 pubblicazioni scientifiche di interesse nazionale e internazionale e reviewer per una rivista scientifica internazionale.

Attività lavorativa: attualmente dirigente medico presso la Oncoematologia dell’Ospedale San Martino di Oristano.

Altri interessi: Bioetica: Socio fondatore e segretario della A.C.E.S.B. (Associazione Cultori di Etica Sanitaria e Bioetica). Attività sindacale: Vari incarichi nella ANAAO–ASSOMED Sardegna, attualmente componente della segreteria regionale. AIL: E’ stato componente del Consiglio di Amministrazione dell’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie, linfomi e mieloma) di Nuoro.

Scrittura: Nel 2008 ha pubblicato un libro di racconti “Il balcone sul retro e altri racconti”, in cui sono presentati assieme a racconti dell’età giovanile, altri che prendono come spunto da fatti di vita personale di pazienti oncologici seguiti nel ventennio di attività clinica. Lo stesso libro è disponibile per il download gratuito su www.wattpad.com (oltre 112.000 dowloads).

Poesia:  nella età giovanile ha composto oltre 500 poesie inedite.

Pittura: l’hobby della pittura, coltivato intensamente fino all’età ginnasiale è stato ripreso nel 2008, ispirandosi via via alle varie correnti e stili pittorici.

A tutt’oggi ha dipinto oltre cento opere e ha partecipato a circa 80 eventi/pubblicazioni, regionali, nazionali e internazionali. Ha ottenuto diversi riconoscimenti dalla critica.

Si è fatto ideatore, promotore e organizzatore di diversi eventi artistici:

  • Ospedale in Arte: Mostra Collettiva Annuale di Arti visive presso l’Ospedale San Martino di Oristano, giunta alla 4° edizione.
  • Mostra regionale sarda dei Medici Pittori. Biennale. Giunta alla 2° edizione.
  • Arte in Città. Mostra Collettiva Annuale di Arti visive presso il Teatro San Martino di Oristano, parte del settembre oristanese, giunta alla 2° edizione.
  • Nel 2015 ha ideato, organizzato e moderato la 1° Conferenza sull’Arte e sul Bello, presso il Teatro San Martino di Oristano.
  • Mostra personale: “Viaggi Infiniti” tenutasi presso la 13 Arts Gallery di Oristano nel 2014.

“Le mie opere trasmutano in colore la mia percezione della energia del creato, una energia che scorre senza fine nel continuo superamento di se. La sintonia che si realizza talvolta percepisce le pause, altre volte gli slanci; ma il filo conduttore è il continuo evolversi dell’universo, attraverso forme di energie variamente dosate ma espresse in fiumi di divenire senza fine. Energia vitale che si evolve alla ricerca di quella ricongiunzione col suo creatore che voglio esprimere con il padre Teilhardt de Chardin come ‘materia creatrice di spirito’.”

Luigi Curreli


Artista dalla formazione inusuale, ha saputo trovare una sintesi tra la percezione di una energia che irradia l’esistente e l’impulso creativo. Come dei mandala, le sue opere si allontanano dal reale, sganciandosi completamente dal figurativo, e togliendo l’ancora da qualsiasi possibilità mimetica. Tuttavia, proprio come le composizioni tibetane, nella totale astrazione sembrano cogliere la realtà intima, addirittura scientifica dell’esistente, fatta di frattali, di flussi di particelle e di colore. È proprio il colore il cuore pulsante dell’arte di Curreli, ed è grazie al pontillisme che rimanda a Seurat, che le cromie calde e vitali sprigionano un universo di luce in cui scorre la vita. Panta rei, e in questo eterno divenire composto da singoli atomi di colore, l’artista ricompone una armonia profonda, che cerca di cogliere il mistero del Creato.

Diana Cardaci


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − 3 =