Angelosante Rodolfo L'ATTESA br

L’Attesa – fotografia destrutturata – cm. 30×43

Rodolfo Angelosante è nato nel 1976 ad Avezzano (AQ). E’ appassionato di fotografia e arti visive. Autodidatta, attento osservatore, perfezionista, amante dell’arte in particolar modo contemporanea. Attratto dagli elementi geometrici, astratti, figurativi, crea opere con foto digitali scattate personalmente, rese materiali tramite un attento processo di stampa a getto d’inchiostro su carte professionali. Le opere sono rese uniche e irripetibili da lavorazioni di taglio, unione, collage e destrutturazione. Ogni opera è munita di certificato di “autenticità Hahnemuhle” con ologramma.

“…L’opera di Angelosante procede su questa linea di pensiero, fermando con lo scatto una scena del quotidiano, un paesaggio, un individuo che fluttua in un’atmosfera metafisica, un insieme di persone, per poi “scomporre” il tutto, tramite uno o più tagli, e ridare forma all’immagine, affidandosi a un assemblaggio spazio-temporale che, in base a suoi processi di ordine concettuale, con pregnanza dona maggiore effettività, consistenza, verità al soggetto o all’oggetto medesimo (ovviamente in accezione, appunto, spazio-temporale, o in accezione speculare), cioè adatta alla nostra realtà, al nostro “oggi”, quello che, nella sua “struttura primaria” (o creduta come tale), risulterebbe infine ordinario, consueto, convenzionale. Non a caso nel linguaggio della critica contemporanea la destrutturazione sta per una scomposizione che un artista opera in un ordine formale per liberarne nuove potenzialità espressive, o che un critico compie su un’opera, per meglio illuminarne i meccanismi profondi. Infatti cosa compie l’artista tramite le sue opere? Coglie il circostante, lo smembra, lo rielabora, pezzo dopo pezzo, poi lo ricostruisce con una propria originalità rappresentativa e significativa” …

Gian Ruggero Manzoni


  • Novembre 2015: viene selezionato per prendere parte ad una importante mostra insieme a 40 artisti contemporanei, “GiroinArte” esponendo presso: Museo d’Arte Moderna “Vittoria Colonna”(Pescara), “Piccole Cisterne Romane” (Fermo), “Palazzo San Gallo” (Tolentino), “Palazzo dei Consoli” (Gubbio), “Palazzo dei Capitani” (Ascoli Piceno).
  • Giugno 2016: Mostra “Vizi e Virtù nell’Arte” Museo d’arte moderna Vittoria Colonna (Pescara) segnalato dalla giuria per accedere alla “Biennale Pescarart 2016” – Triennale dell’Arte contemporanea (Verona)
  • Settembre 2016: Mostra collettiva di arti visive Vagiti Ultimi Atri Te – Lynx 2016 Premio Internazionale D’arte Contemporanea, con esposizione presso: Lux Art Gallery, Trieste Italia Galleria Lokarjeva, Zagabria Slovenia Galerij Zvonimir, Croazia Fortezza Nuova, Livorno Italia
  • Ottobre 2016: “Carrousel du Louvre” PARIGI
  • Novembre 2016: “Istituto Italiano della Cultura, Palazzo Sternberg” VIENNA
  • Dicembre 2016: “Palazzo Brancaccio” ROMA (con il conferimento Premio “Trofeo Internazionale Arte Impero”)
  • Dicembre 2016 Gennaio 2017: VI Biennale “Pescarart Arti Visive ” Museo d’arte moderna Vittoria Colonna PE con conferimento del premio I° classificato sezione fotografia
  • Marzo 2017: Biennale D’Arte Peschiera del Garda Internazionale d’Arte sulle Rive del Lago di Garda c/o Caserma dell’Artiglieria Peschiera del Garda
  • Maggio 2017: Rassegna di Arti Visive, sul confine delle immagini – Spazio Arte Campobasso.

 


 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × tre =