GIUSTI ROSANGELA nella nebbia

Nella nebbia – acquerello su carta fabriano – cm. 56×56 – anno 2013


Rosangela Giusti nasce a Vigevano, dove vive e lavora. Coltiva da sempre la passione per l’arte in ogni sua forma, in particolare per la pittura, che le permette di raccogliere sensazioni ed emozioni da ciò che la circonda e che ama trasporre, prima di tutto per se stessa, su tela o sul supporto che in quel particolare momento trova più appropriato.

Quando dipinge si estranea da tutto, come fosse trasportata in un’altra dimensione, e tra i suoi intenti più alti c’è quello di trasmettere i personali sentimenti a chi osserva le opere. Ha partecipato a concorsi d’arte fin dall’età scolare e ha potuto dedicarsi totalmente a questa sua passione frequentando la Scuola di Disegno e Pittura dell’Istituto Roncalli di Vigevano, sotto la guida della Prof.ssa Strada. Ha perfezionato la tecnica ad acquerello con i preziosi insegnamenti di Giovanna Siviero. Le sue opere sono proposte con continuità durante le manifestazioni d’arte della città di Vigevano, ha allestito molteplici mostre personali, e partecipato a numerose rassegne collettive sia sul territorio nazionale, che all’estero. Alcuni dei suoi lavori sono parte di collezioni permanenti presso alcuni centri didattici italiani.

Quando parla di Arte, parla di Bellezza ed emozione, parla di ciò che ha caratterizzato la sua esistenza, donandosi la possibilità di esprimere la sua personale realtà, tradotta in forme e colori.

Proprio questa profonda connessione che sente le permette di offrire al pubblico opere ricche di sentimento, molto intimiste, pur essendo un’arte comprensibile in cui ogni emozione è attentamente tradotta per lo spettatore. Dipingere è il suo modo di vedere il mondo, il mezzo che le permette di fissare gli attimi, le idee, i sentimenti. E’ la risposta alla necessità di comunicare anche senza le parole. Ecco quindi cosa rappresentano le sue opere un veicolo attraverso cui trasmettere all’osservatore le sensazioni e le emozioni che hanno permesso alla mano di dare vita al quadro, passando prima dalla testa e dal cuore.

Ha ricevuto diversi premi: ”David, Teatro Paisiello di Lecce, “Tiepolo”, Palazzo Clerici a Milano, “Guglielmo II” alla Civica Galleria D’Arte Moderna Giuseppe Sciortino, Monreale, “Trofeo G.b. Moroni” all’Artemisia Gallery di Bergamo.

Fa parte di alcune Associazioni Culturali come, ad esempio, “Arte in Vigevano”, “Femminile come Arte”, “ACAF, Associazione Culturale Arti Figurative”, Accademia “Italia Arte nel Mondo”.

Di lei hanno scritto alcuni critici e storici dell’arte come Guido Folco, Annalisa Fanti, Paolo Levi, Stefania Bison, Sandro Serradifalco, Salvatore Russo, Pino Zanchin, Mara Campaner, Enrica Pasqua, Dino Marasà, Elena Gollini.

Tra le mostre più recenti, ricordiamo nel 2016 “La Triennale dell’Arte Contemporanea”, PalaExpo di  Verona, “Rio Arte” – Olimpiadi dell’Arte, Tiffany Residence Hotel a Rio de Janeiro, “Spoleto incontra Venezia” – Palazzo Giustianian Faccanon a Venezia, mentre nel 2017 “Riflessioni Contemporanee” – Milano Art Gallery, “2° Bienal de Arte Barcelona” – MEAM Museo Europeo di Arte Moderna, “Contemporanei nelle Sale del Bramante” a Piazza del Popolo, Roma e “Spoleto Arte” presso Palazzo Leti Sansi nel cuore di Spoleto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − quattordici =