Muro Ocra – tecnica mista su legno – cm 50×64 – anno 2014


Stefano Catalini, nasce a Mogliano Marche nel 1961.

Comincia a disegnare e dipingere dall’età di 10 anni. Su consiglio dell’insegnante di Arte della scuola locale, nel 1976 si iscrive all’ISA, ne esce in anticipo nel 1979 per accedere all’Accademia di Belle Arti di Macerata, dove è allievo di Remo Brindisi, Magdalo Mussio e Armando Ginesi. Conclude gli studi nel 1983. Nel 1978 organizza la prima esposizione personale all’interno di una vecchia tipografia, l’anno successivo si appassiona alla fotografia in bianco e nero, costruisce una camera oscura in un vecchio casolare di famiglia dove dipinge da anni. Nel 1980 con tre allievi del suo corso di pittura all’Accademia, fonda il Gruppo G.E.F. Nella prima metà degli anni ottanta nascono l’interesse e la passione per la comunicazione visiva e la stampa serigrafica e litografica, settore in cui si afferma per rigore stilistico e formale, per venti anni svolge l’attività di grafico e di direttore creativo, continua silenziosa­mente la produzione pittorica. Nel 2009 si riaccende la passione per la stampa d’autore, incomincia una attenta produzione di incisioni calcografiche. Nel 2005 espone le opere dal 1985 al 2005 al Palazzo Servanzi Confidati di San Severino Marche (MC), iniziano una serie di esposizioni in Italia e all’estero, tra le più principali: 2010 – Materia sedimentata, Loro Piceno (MC). 2012 – Metafisica materica Muccia (MC). 2013 – Matericamente Macerata. 2014 – Dialogues and silences, Arps & Co. Amsterdam (NL), facéARTE di Merano (BZ). 2015 – ART FAIR di Amsterdam. 2016 – INT’L ART FAIR di Oxford, UK. 2016 – PERISCOPIO sull’arte in ITALIA”, Corigliano Calabro (CS). 2017 – Le “città invisibili”, Coronari 111 Art Gallery Roma.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + cinque =